FAQ: INSTALLAZIONE, LICENZA E SUPPORTO

È utile per qualsiasi tipo di fotografia?

No, perché se si desidera veder tramutare un rosso in verde, o qualcosa di così personale e creativo, non abbiamo la soluzione immediata. Ma se si stanno inseguendo i migliori risultati nella maggior parte delle situazioni, questa è la soluzione più indicata. E se si volesse veder tramutare il rosso in verde, basterebbe chiedere un profilo dedicato e saremmo lieti di aiutarti.*

* Il servizio di profili dedicati è fornito su richiesta previa approvazione del preventivo.

Perché questi nuovi profili DCP? Erano proprio necessari?

I profili DCP sono la base del flusso di lavoro Adobe®. Il sensore è in grado di riprodurre una vasta gamma di colori e di solito non è possibile gestirli interamente perché i profili standard presenti nei software sono destinati a tutti gli utenti e a tutte le esigenze e pertanto sono una buona media generale. Questi, invece, sono differenti: sono stati sviluppati dopo un percorso articolato per mantenere la massima qualità finale con le minori difficoltà possibili. Sono nuovi perché per ogni fotocamera è stato selezionato il workflow migliore per sviluppare il profilo ottimale. Non sono semplicemente diversi, sono più idonei nella maggior parte degli utilizzi.

Perché usare questi nuovi profili XMP?

I profili XMP non sono la soluzione a tutti problemi della fotografia digitale ma aiutano in un modo nuovo nella ricerca del prodotto migliore per le proprie esigenze.

Ogni profilo XMP è collegato a un profilo DCP differente, pertanto interagisce direttamente con esso mutandone la resa, i colori e le interazioni con il software. Non è importante sapere come funzionano ma è importante sapere che è possibile interagire con essi modificandone l’azione, cosa non possibile con i profili standard. Con un semplice cursore si può modificare pertanto l’intensità delle modifiche.

È possibile utilizzare il pacchetto con altri software?

Sì e no! È possibile utilizzare tutti i profili standard con ogni software che supporti questo tipo di file, ma non è possibile fare lo stesso con i preset e i profili XMP dedicati esclusivamente ai prodotti Adobe®.

Possono questi profili ridurre il rumore?

Sì e no. È possibile molto spesso riscontrare un guadagno nella riduzione del rumore a volte molto evidente. Allo stesso tempo questa non è una garanzia assoluta essendo dipendente dalle condizioni di luce e dall’esposizione della scena.

È necessaria una licenza?

Sì, una volta completato l’acquisto riceverete una mail contenente il link per il download del pacchetto e la chiave di licenza. 

È necessaria una connessione a internet per l’installazione del pacchetto? 

Sì, è necessario connettersi per la verifica della chiave di licenza.

È necessaria una connessione a internet per l’utilizzo del pacchetto? 

No, una volta installato il pacchetto funziona senza necessità di connessioni.

Quante installazioni posso effettuare?

Questo pacchetto è limitato nell’installazione su un solo computer per un solo utente.

Una volta acquistato e attivato può essere installato illimitatamente sullo stesso computer e per lo stesso utente.

È possibile effettuare un aggiornamento di licenza passando al pacchetto successivo?

No, al momento non sono previsti upgrade di licenza.

Se dovessi perdere la mail con la chiave di licenza, potrò averla nuovamente?

Certamente, è necessario inoltrare richiesta a support@thespack.com

È possibile condividere i contenuti del pacchetto?

No, per nessuna ragione. Questo pacchetto è protetto dalla legge di tutela del copyright e

qualsiasi parte di esso è vincolata all’accettazione delle condizioni di utilizzo che vietano qualsiasi distribuzione al di fuori dei canali consentiti per contratto.

Ho installato la versione completa di TheSpack, in Adobe® Photoshop posso solo vedere i preset della fotocamera che sto usando, cosa succede?

Tutto funziona correttamente. Adobe® Lightroom Classic consente di visualizzare i preset parzialmente compatibili (appaiono in grigio) mentre in Adobe® Photoshop CC questi non vengono visualizzati. Per nascondere i preset parzialmente compatibili in Adobe® Lightroom Classic è necessario andare nel menù Preferenze > Predefiniti > Visibilità e togliere il flag da "Mostra predefiniti di sviluppo compatibili parzialmente.

Ho installato il pacchetto e ho trovato una cartella di Utility, a cosa serve?

Il pacchetto Utility è un plus offerto insieme alle funzionalità di base. È solo un aiuto nelle impostazioni delle correzioni di grana, nitidezza e rumore ma non potendo essere funzionale a tutte le fotocamere e a tutte le condizioni di luce risulta una base di partenza indicativa per le esigenze del singolo utente.

Ho riscontrato un errore nella resa dei colori, perché?

In alcune situazioni di luce può verificarsi uno scostamento cromatico che deve essere bilanciato in fase di post-produzione. Qualora lo scostamento sia evidente e permanga nella media delle situazioni di ripresa siamo a disposizione per analizzare e comprenderne la ragione.

I profili colore in alcune situazioni producono una resa differente, perché?

Tutti i profili, pur partendo da un numero limitato di matrici di base, sono stati studiati e costruiti per essere differenti tra loro. In alcuni casi possono risultare simili per resa di tinta e saturazione ma durante lo sviluppo delle immagini toni, saturazione e contrasto tendono a modificarsi marcatamente.

Alcuni profili colore sulle mie immagini risultano simili ai profili standard di Adobe®, perché?

Una risposta semplice e ragionevole è che Adobe® ha fatto un ottimo lavoro e in molte situazioni produce un valido risultato. La luce e i colori mutano come le esigenze dei fotografi e possono verificarsi situazioni di ripresa nelle quali il profilo di base sia estremamente simile a quello standard. In realtà, nella quasi totalità dei casi, durante la fase di sviluppo i profili TheSpack producono risultati più costanti acuendo la differenza di qualità con i profili standard.

 

Sul monitor di un mio amico vedo le immagini molto brillanti ma sul mio sono piatte e soprattutto i rossi sono privi di dettaglio, perché?

Questo non è un caso ma una costante qualora il monitor abbia uno spazio colore molto ristretto. I profili realizzati sono una media tra la massima qualità riproducibile su monitor professionali e la massima qualità visualizzabile su monitor laptop di fascia medio alta degli ultimi 5 anni.

Non essendo tutti i display in grado di rendere al meglio il colore si consiglia l’uso di un monitor di alta qualità dedicato all’uso professionale per prevenire errori di correzione e/o visualizzazione.

Qualora si disponesse esclusivamente di un monitor laptop meno recente (es. MacBook Pro Retina 2013 o successivo) si suggerisce l’utilizzo del pacchetto su questo solo dispositivo in modo da evitare correzioni attuabili su computer più recenti e visualizzate come errori su strumenti meno recenti.

Pur estendendo la gamma cromatica e la qualità di ripresa è stata comunque limitata la saturazione massima dei colori per venire incontro alle esigenze medie d’utilizzo. Probabilmente in futuro sarà disponibile uno speciale pacchetto dedicato al pubblico high-end e non limitato in questa funzionalità, utilizzabile esclusivamente su workstation professionali e per la sola riproduzione su monitor di alta qualità non essendo i colori riproducibili su alti dispositivi o macchine da stampa.

 

Ho fatto le correzioni sulle mie immagini e salvate sui file, le ho portate da un mio amico per lo sviluppo ma non troviamo il profilo colore usato e le correzioni sono state azzerate, perché?

Per poter correggere le immagini deve essere installata una versione di TheSpack identica a quella usata per l’ottimizzazione su un altro computer. I profili colore non vengono incorporati e non sono trasferibili tra utenti. È richiesto pertanto l’acquisto di una licenza d’uso per ogni computer e/o utente.

  • LinkedIn - Simone Bassani
  • Facebook - Simone Bassani
  • Instagram - simonebassani.it

© Copyright 2019 - Simone Bassani - P.IVA IT08337550969